Search

Il sogno di Henry Keller: la storia di ALYN – parte 3

Updated: Nov 3


Dall’indipendenza alla modernità.


Nel 1948, durante la guerra d'indipendenza per la nascita dello Stato di Israele, ALYN si occupa di curare i feriti di guerra. La data più significativa per l’ospedale però è l’anno successivo: il 1949, quando un’epidemia di polio si scatena in Israele, colpendo migliaia di bambini in tutte le fasce della popolazione. Un evento che le autorità mediche dello Stato appena nato, che vede la popolazione raddoppiata in pochi anni dopo l’arrivo di migliaia di immigranti e sopravvissuti alla Shoah da tutto il mondo, si trovano impreparate ad affrontare.


ALYN è in prima fila per combattere l’epidemia, anche se rimane una struttura privata: il governo si rifiuta di prendere a carico l'istituzione o trovare fondi per l'attività, ma l’esperienza è comunque di monito e nel 1952 il governo concede ad ALYN una sede più grande, affittando dalla comunità greca ortodossa dei locali che appartenevano originariamente a un monastero.


Dalla metà degli anni ’50 ALYN è quindi un ospedale a tutti gli effetti e il sogno di Keller si realizza con un’attività continua di riabilitazione per bambini che hanno bisogno di cure a lungo termine, molti di loro lasciati all’istituzione dalle loro famiglie che non riescono a prendersene cura. I nuovi direttori sono il Professor Myer Makin e il Professor Gordon Robin che lavorano insieme nel dipartimento ortopedico del Hadassa, alternando al lavoro il volontariato ad ALYN. Nascono il Daycare Center, l’asilo e la scuola per bambini disabili, si introducono servizi psicologici e sociali e si presta attenzione al reinserimento nella vita sociale.


Nel 1971 anche l’ex monastero diventa stretto, ci si sposta. Grazie ai fondi donati da Malcolm e Dorothy Woldenberg, ALYN HOSPITAL ha una nuova sede nel quartiere Kiryat Yovel con una vista meravigliosa sulla foresta di Gerusalemme e sul villaggio di Ein Karem. Ma soprattutto, per la prima volta, l'ospedale è in un edificio costruito appositamente per le sue necessità e per le necessità dei suoi pazienti disabili. Un altro anno da ricordare è il 1984 quando Shirley Meyer diviene Direttore dell'ospedale a tempo pieno. È la prima volta dagli anni cinquanta che il direttore di ALYN non deve dividere il suo tempo e le sue attenzioni tra l'ospedale Hadassa e il lavoro di volontariato. È un professionista che si dedica a tempo pieno liberamente ad ALYN.


Da allora l’Istituzione si è sviluppata diventando la realtà avanzata di medicina moderna che conosciamo oggi e dal 2011 è diretta dalla Dottoressa Maaurit Beeri.

Leggi La Storia di ALYN/parte 1

Leggi La Storia di ALYN/parte 2

15 views