Search

Il sogno di Henry Keller: la storia di ALYN - parte 2

Updated: Nov 3


La prima clinica


Nel 1930 riesce a ottenere un permesso dall'Inghilterra per operare come medico in Palestina insieme al Dottor Photi Daoud Freji, un medico arabo-cristiano di Gerusalemme.

I due cominciano a lavorare conducendo una seconda ricerca ortopedica sui bambini di Gerusalemme che dimostra come l'incidenza delle disabilità pediatriche ortopediche nella popolazione araba sia simile a quella della popolazione in generale. Un problema, però, di cui gli ospedali locali rifiutano di farsi carico e così Keller decide di aprire una propria clinica ortopedica privata dedicata ai bambini disabili, cominciando a dividere il suo tempo tra New York e Gerusalemme.

Quanto guadagna in USA gli serve per occuparsi pro bono dei suoi bambini dall'altra parte del mondo.


La società per l'aiuto dei bambini disabili

Il passo successivo è nel 1934 quando Keller decide di ampliare la rete di sostegno e fonda a New York un'associazione no profit: "La società per l'aiuto degli storpi in Palestina" il cui scopo era di supportare le istituzioni mediche per i bambini della futura Israele. Ma è nel 1935 che Keller registra un'altra associazione a Gerusalemme il cui nome è l'acronimo ebraico di "Società per l'aiuto ai bambini disabili": le iniziali formano la parola "ALYN". La nuova società serve per gestire e controllare al meglio la sua clinica in cui assume la carica di Direttore Medico.


La struttura opera al quarto piano di un palazzo nel pieno centro di Gerusalemme in Ben Yehuda Street e offre trattamenti gratuiti a chiunque ne abbia bisogno. Medici e infermieri vengono pagati direttamente da Keller e dai primi donatori.

Nel 1937/1938 la clinica inizia a ospedalizzare bambini disabili, diventando di fatto un ospedale, ma nel 1939 il Dottor Keller viene colpito da un ictus che lo lascia paralizzato e costretto a letto. Continua a guidare l'istituzione, ma la gestione quotidiana medica è affidata al Dottor Edgar Heilbroner, sarà lui a diventare il nuovo Direttore medico di ALYN alla morte di Keller nel 1944.


La vita dell'ospedale continua in questi anni di transizione: le autorità mediche britanniche si rifiutano di dare all'ospedale una licenza istituzionale ma non disturbano il suo operato. Il consiglio dell'associazione, presieduto dalla Signora Rebecca Gertrude Affachiner, una figura fondamentale per l'ospedale, include personalità di tutte le comunità religiose a Gerusalemme e l'associazione comincia ad aprire sedi a Haifa e a Tel Aviv. Verso la fine del mandato britannico ALYN fornisce servizi medici, cure a lungo termine, servizi educativi e servizi sociali a migliaia di bambini della zona e di tutto il Vicino Oriente.

Allora come oggi la missione è curare tutti: senza alcuna distinzione di etnia e religione.


La prossima settimana scopriremo come il sogno di Keller potrà continuare a crescere in una giovane nazione appena nata e già in pericolo...


Continua alla prossima puntata


Leggi La Storia di ALYN/parte 1

Leggi La Storia di ALYN/parte 3

13 views